.

i neonati + fragili e bisognosi di tanto amore
11 settembre 2008
Parma, operato neonato
 Parma, operato al Maggiore un neonato di 655 grammi: aveva una rara patologia. L'intervento è stato effettuato su un prematuro, con una occlusione intestinale, nato alla ventiseiesima settimana di gravidanza.

Un neonato di 655 grammi è stato operato da una équipe della U.O. Chirurgia pediatrica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma per risolvere un’occlusione intestinale. La particolarità dell’intervento effettuato è dovuta alla patologia, rarissima in un bimbo sotto i tre mesi, abbinata al modesto peso del piccolo paziente.

Il bambino, nato prematuro alla ventiseiesima settimana di gravidanza, presentava segni di occlusione intestinale persistente e quindi i medici della Chirurgia pediatrica diretta da Carmine Del Rossi hanno deciso di operarlo in anestesia generale già una settimana dopo la nascita. Si trattava di una occlusione intestinale meccanica, dovuta a una patologia molto rara, l’invaginazione ileo-ileale, che si presenta quando un’ansa dell’intestino entra in quella successiva creando un ostacolo nel percorso intestinale.

L’occlusione è stata risolta chirurgicamente e dopo alcuni giorni è stato possibile alimentare regolarmente il neonato, che è stato dimesso dopo circa due mesi, quando aveva raggiunto un peso di 2 chilogrammi.
Il decorso è stato regolare: oggi il piccolo, che risiede nella provincia di Parma, pesa circa 3 kg e le sue condizioni di salute sono buone.

L’intervento è stato eseguito da Emilio Casolari (U.O. Chirurgia pediatrica), con il supporto dell’anestesista Daniele Barantani (U.O. 1° Anestesia e rianimazione) e in collaborazione con i medici della Neonatologia diretta da Giulio Bevilacqua e della Terapia intensiva neonatale affidata a Enrico Volante, che hanno garantito l’assistenza pre e post-operatoria. L’operazione, durata circa un’ora, ha richiesto l’utilizzo di un microscopio e l’apposito riscaldamento della sala operatoria, perché il meccanismo di termoregolazione nei neonati prematuri è molto delicato.

Nel 2007 al Maggiore sono nati venti bambini prematuri di 600 grammi e solo in tre casi è stato necessario intervenire chirurgicamente, per patologie addominali. La difficoltà in questi casi consiste nella capacità di scegliere qual è il momento migliore per operare, tenendo conto anche delle condizioni cardiache e respiratorie dei neonati prematuri, che rimangono sempre critiche quando il peso è inferiore a 1 chilogrammo.



permalink | inviato da coccolina84 il 11/9/2008 alle 15:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 31852 volte

PER SCRIVERMI ESPERIENZE O ALTRO SUI PREMATURI neonatiprematuri@yahoo.it


MusicPlaylist

SE HO PRESO QUALCOSA COPERTO DAL COPYRAIGHT DITEMELO E LO TOGLIERO... BASTA SCRIVERMELO IN UN COMMENTO O NELL'EMAIL...



IL CANNOCCHIALE